“Mamma” di Maria Tarantini

Mamma!

parola dolce, quale melodia

che d’ode risuonar per ogni dove

e in sé racchiude tutti i tesori

che l’uomo sitibondo

cerca e non trova altrove.

Prima parola che sorga

dal labbro dell’infante

dolce rifugio per il figlio errante.

Bisogno estremo, che sentì Dio stesso

ed una donna scelse a dire: – Madre –

e senza di Lei, nulla valea

sue opere grandi già create,

come se nulla avea fatto ancora

ed al saluto dell’Angelo con l’AVE

umile e pronta il dolce SI’ risuona

come ogni madre al figlio

tutta se stessa dona.

Dove tu manchi, oh mamma,

tutto v’è buio e gelo

e come un triste velo

oscura il viso dell’orfan desolato

e tutto è invan per lui

anche se d’altri è amato.

Pria che la terra fosse

Iddio creò questa sorgente

che non secca mai

che sempre dona e tutto in sé

perdona …
Maria Tarantini

Segnalazione di merito
Sezione A

img-20161003-wa0013 

Maria Tarantini, nata a Novoli nel 1923, è da sempre sensibile alla poesia tanto da scandire i momenti salienti della sua esistenza attraverso una sorta di “zibaldone” che ha intitolato: “La mia vita in poesia”, pubblicato nel 2013. Le sue poesie sono “…versi non versi, scritti di getto e legati ad una propria elementare musicalità… versi che narrano di ciò che la vita rivela e richiama; l’amore, la famiglia, la nascita, la morte, le speranze e i timori propri dell’esistenza umana. Una vita vissuta nel conforto della poesia”.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...