Spigolando qua e là…

I lavori della giuria si avviano alla conclusione e intorno alla fine di marzo saranno comunicati i nomi dei finalisti e dei segnalati della IV edizione del  Premio letterario “Vitulivaria”. I poeti e scrittori  saranno avvisati individualmente e tramite i siti presenti nel bando, così da consentire di poter essere presenti alla cerimonia di premiazione che, ricordo, avrà luogo nel Teatro Comunale di Novoli il 24 aprile, alle ore 20,00. L’evento, organizzato dall’Associazione culturale “Viva Mente” e dal Comune di Novoli, per questa quarta edizione si avvale del patrocinio della Provincia di Lecce a riprova che lentamente il Premio “Vitulivaria” sta riscuotendo sempre più stima e credibilità, rivelandosi in sostanza un’occasione particolarmente rilvante perché, oltre a celebrare i vincitori, omaggia l’arte della scrittura, il fermento delle idee, la riflessione su temi importanti e il valore di una squadra che riesce a pro­gram­mare perfettamente la macchina organizzativa.
Il 2017 ha confermato il successo del Premio: i numerosi elaborati, in prosa e in versi, sono giunti da ogni parte d’Italia. Varie le te­ma­tiche affrontate nelle opere, attentamente analizzate da una giuria composta da professionisti del mondo culturale e accademico che hanno assolto il compito di valutare le opere con la massima serietà e correttezza. Sono stati loro a selezionare anche i  testi finalisti per la  “Menzione d’onore –  speciale Giuria ”, sia per la poesia, la narrativa e la sezione dedicata alle scuole.
Grande soddisfazione, dunque,anche per l’impegno dimostrato dai giovani studenti delle scuole secondarie di secondo e primo grado che conferma ancora una volta che il bisogno di espressione affidato alla scrittura non è soltanto prerogativa degli adulti, ma trova anzi nei giovani e nei ragazzi uno spazio applicativo ampio e di assoluta rilevanza. Scrivendo si matura e si impara a relazionarsi con gli altri, costruendo la nostra personale visione del mondo giorno dopo giorno,  attraverso parole, attraverso ampliamenti linguistici che rendono la realtà in cui ci muoviamo sempre più vasta ed inclusiva, sempre più articolata. La scrittura può anche trasformarsi in un’attività straordinaria per la nostra mente, permettendoci di comunicare emozioni, trasmettere ricordi, muoversi su quel terreno di confine tra immaginazione e realtà che spesso ci consente di esprimere i nostri pensieri più veri, più autentici. Avvicinarsi a quest’attività fin da giovani, anzi da giovanissimi, diviene così fondamentale anche per la formazione della nostra stessa identità, per la nostra crescita come individui e come cittadini.
A tutti i  partecipanti non resta dunque che porgere sinceri apprezzamenti per l’impegno profuso, per il cuore messo in gara, per l’amore riposto nella parola, che spesso guarisce e sempre salva, con l’augurio che il nostro Premio possa crescere sempre di più e far volare alta la parola.
Maria Rosaria Teni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...